Blog
VenditaFast presenta un nuovo modo di vivere l’ufficio
31 gennaio 2022 Scopri il nostro nuovo ufficio di Cattolica, arredato da Mirna Casadei Noi di VenditaFast amiamo l’innovazione. Il nostro modo di vivere l’ufficio è un po’ lo stesso che abbiamo per il vivere la casa. Vista la grande passione per il nostro lavoro e la voglia di far sentire a casa i nostri clienti, abbiamo pensato che il nuovo ufficio che stiamo per aprire a Cattolica dovesse rappresentare al meglio anche la nostra identità!    Ad aiutarci in questa impresa è stata Mirna Casadei, home stager professionista di cui stimiamo grandemente il lavoro! Mirna ha la nostra stessa visione delle cose, ecco perché abbiamo scelto lei per arredare questo terzo ufficio di Cattolica che apriremo a febbraio!   Nelle storie Instagram di oggi Mirna ha raccontato dell’attività che ha svolto per VenditaFast, taggandoci nel nostro profilo www.instagram.com/venditafast :   “Secondo me è una scelta fondamentale da fare, ed era veramente arrivato il momento! Io non vorrei più vedere agenzie in stile “Buffetti”, con questa idea che l’ufficio debba essere arredato da “ufficio”. Secondo me l’aspetto dell’agenzia è il suo biglietto da visita!    Una persona dovrebbe poter entrare in un’agenzia immobiliare che è bella come una casa bella! Un cliente prima di entrare cosa fa? Si guarda attorno, e cosa pensa? Che in quest’agenzia troverà sicuramente una bella casa per sé, bella come questa agenzia! Sì,  perché in questa agenzia sono attenti alla bellezza, perché hanno gusto, perché anche a loro piacciono le cose belle!   Questo è l’effetto che una persona ha quando entra in un’agenzia e si fa un’idea di quel che troverà una volta varcata la soglia. In qualsiasi negozio andiamo, mentre aspettiamo di entrare, ci guardiamo intorno, respiriamo l’atmosfera e ci facciamo già un’idea di quello che c’è di là dalla porta e ci accoglierà. Arredare le agenzie come un salotto di casa!    Questo è l’ambizioso e nuovo progetto proposto da Mirna Casadei. Lo scopo è fare diventare le agenzie dei posti bellissimi e accoglienti! La prima agenzia romagnola a sposare questo progetto siamo stati proprio noi di Venditafast! Mirna ha continuato così il suo racconto sulle storie di Instagram:   “VenditaFast ha un ufficio a Riccione e due a Cattolica. Hanno preso un terzo nuovo ufficio in centro, già ristrutturato, con un bel pavimento in resina caldo. Abbiamo scelto insieme il colore delle pareti come una vera propria casa, perché siamo d’accordo che i clienti vadano accolti come in una bella casa!   Con VenditaFast ci conoscevamo già: abbiamo realizzato insieme delle dirette durante il lockdown ed Emanuel ha collaborato con me per il mio corso di home staging e anche nel successivo. Con lui abbiamo portato le studenti a visitare un immobile realmente esistente sul mercato, con i suoi difetti e con i suoi problemi reali, per metterle alla prova come quando si va davvero con un agente immobiliare sul posto. Le ragazze lo hanno bombardato di domande.  Nacque così “In salotto con VenditaFast”. Le dirette di quel periodo sono tutt’ora su Facebook. Ringrazio VenditaFast per avermi inserito in questo volume molto interessante (nato da quelle dirette): procuratevelo se non lo avete già!   Cosa aspetti? Vieni a trovarci nel nostro nuovo ufficio e ritira la tua copia del manuale "In salotto con VenditaFast”!   Riccione, corso Fratelli Cervi 52 0541.313700 [email protected]   Cattolica, via Risorgimento 24 0541.080148 [email protected]   Cattolica, via Fiume 19A 0541.833323 [email protected]
Cosa fare quando non si trova l’atto di acquisto della nostra casa da vendere
25 gennaio 2022 Scopri come risolvere il problema del documento smarrito! Se il tuo obiettivo è vendere casa tua, sarà necessario possedere l’atto definitivo di compravendita, che dovrà poi essere presentato davanti al notaio per la compravendita. Si tratta di un documento indispensabile se si vuole incassare il nostro assegno a saldo. Il notaio chiederà l’atto di provenienza per effettuare tutti i controlli necessarisull’immobile. Su questo è doveroso fare una precisazione: da notare che non stiamo parlando dell’atto di successione in caso di eredità, ma del vero e proprio atto di compravendita relativo all’abitazione. Se, non trovando l’atto, quello che potrebbe saltarti in mente è l’idea di lasciare le cose così come stanno, tanto poi ci penserà il notaio, attenzione, perché non è così! Ecco perché questo ragionamento è sbagliato: il notaio avvierà quasi sicuramente il controllo pochi giorni prima del rogito, quindi dopo che avrai già firmato un preliminare di vendita e incassato la caparra. Se dopo tale azione si riscontrassero problematiche o vincoli, che dovevano essere sistemati a tempo debito, si risulterà inadempienti nei confronti dell’acquirente e questo porterà la vendita a saltare, e magari tu dovrai restituire il doppio della caparra, il che può comportare il fatto che non potrai pagare la nuova abitazione per la quale magari avevi già versato una caparra!! Ecco quindi spiegato perché è indispensabile recuperare l’atto prima di iniziare la vendita: si tratta di un’azione fondamentale che gli agenti VenditaFast fanno preventivamente per tutti i loro clienti, per restare tutti assolutamente tranquilli!   Come procedere per risolvere lo smarrimento dell’atto di acquisto Quando si vende casa vanno fatte determinate dichiarazioni, quindi testimoniare il fatto che la casa sia a posto, l’agibilità, l’anno di costruzione, eccetera. L’atto di provenienza contiene la maggioranza di queste informazioni. Si va quindi a ricercare l’ultimo atto di compravendita della casa. Facciamo un esempio pratico: il caso in cui non abbiamo acquistato casa, ma l’abbiamo ereditata dal nonno, il quale a sua volta l’aveva ereditata dal proprio padre. Si va quindi a cercare l'atto con cui il nostro bisnonno aveva acquistato l'immobile, perché é proprio lì che sono riportati i dati fondamentali del terreno. Altro esempio semplicissimo: può essere che sul terreno ci sia inserito un vincolo particolare o una particolare destinazione d'uso, che non si riporta tipicamente nelle donazioni degli immobili, nelle successioni, e talvolta anche in altri atti, tipo le divisioni immobiliari.  Il rischio in questo caso potrebbe essere che andremmo a vendere l’immobile ignorando un aspetto fondamentale, dichiarando quindi che è tutto a posto, quando in realtà non lo è. Per scoprire quindi questi particolari vincoli o clausole è indispensabile l'atto di compravendita, che rende chiare all'acquirente l’uniformità, in modo che questo un giorno non ci possa far causa perché gli abbiamo inconsapevolmente nascosto dei dati importanti.  Come evitare ogni rischio in merito all’atto di acquisto non trovato Se ti affidi a dei professionisti dell’immobiliare,il problema non sussiste. Se invece pensi di risolverlo da solo potrai farlo, ma sicuramente come prima cosa dovrai scartabellare ovunque per rintracciare questo documento. Qualora tu non lo trovassi dovresti rivolgerti al notaio che si occupò dell’atto. Quest’ultimo però potrebbe essere venuto a mancare. Dovrai quindi fare qualcos’altro. Gli atti sono conservati nell’archivio notarile, a cui puoi accedere pagando qualche decina di euro. All'archivio notarile andranno forniti dati precisi, che possono essere utili all’incaricato per ricercare l’atto. Forniremo ad esempio il nome del notaio, l’anno in cui è stato fatto l’atto e ovviamente i dati della parte acquirente.  In qualche giorno e pagando qualche decina di euro ci verrà fornito l’atto che ricerchiamo. Se pensi di poter riuscire autonomamente a rintracciare l’atto di proprietà del tuo immobile siamo felici per te, ma se pensi di non riuscirci, noi di VenditaFast siamo a tua disposizione. Richiedi una consulenza gratuita scrivendoci ai recapiti sottostanti: potrai anche vendere autonomamente, ma almeno lo farai in modo informato e consapevole, evitando problemi di qualsiasi tipo!   Riccione, corso Fratelli Cervi 52 0541.313700 [email protected]   Cattolica, via Risorgimento 24 0541.080148 [email protected]   Cattolica, via Fiume 19A 0541.833323 [email protected]