Blog
#lamiacasaconvenditafast
25 ottobre 2019 Condividi anche tu l'emozione per l'acquisto della tua nuova casa! Nel corso degli anni, confrontandoci con tantissimi clienti, abbiamo purtroppo appreso che il processo per vendere o comprare casa spesso non è stato affatto semplice. Sempre di più infatti la burocrazia, le tempistiche delle banche e dei vari Comuni per il rilascio dei documenti rendono complicato uno di quei passaggi della vita che invece dovrebbe essere solo di gioia e cambiamento. Proprio per questo ci impegniamo, in questo blog e tramite i social, ad informare il maggior numero di persone possibili in merito ai giusti passi da compiere per non incorrere in problematiche future. Velocizzare e semplificare il processo di vendita di una casa è il faro che ci guida ogni giorno. Soprattutto c’è una cosa che ci spinge a dare il massimo ogni giorno: condividere con voi l’emozione dell’acquisto di una casa. L’inizio di una nuova vita, la realizzazione di un sogno dopo tanti sacrifici o magari quell’appartamento al mare che hai sempre desiderato. Abbiamo sempre cercato di immaginare l’espressione sul viso di chi entra per la prima volta in casa dopo il rogito e vogliamo rendere ancora più speciale questo momento. Per questo da oggi tutti i nostri acquirenti troveranno la fantastica sorpresa di Venditafast! I social sono invasi da brutte notizie, sempre più spesso la home è tappezzata da cataclismi e post deprimenti. Noi abbiamo deciso di portare sui social un po’ di gioia e di condividerla con voi. Cerca su Facebook #lamiacasaconvenditafast e troverai sempre più persone sorridenti che hanno deciso di condividere l’emozione per la realizzazione del loro sogno. Anche tu stai pensando di vendere o comprare casa? Contatta l’ufficio Venditafast più vicino a te: CATTOLICA Via Risorgimento 24 – 0541.080148 CATTOLICA Via Fiume 19/A – 0541.833323 RICCIONE Corso Fratelli Cervi 52 – 0541.313700 MORCIANO DI ROMAGNA Via Roma 76 – 0541.857995
Davide VS Golia
20 giugno 2019 Perché non dovresti mai affiliarti a un franchising numeroso Ovviamente Venditafast è il “davide” della storia. Sappiamo di essere una realtà giovane e proprio per questo abbiamo dei punti di forza che i grandi network non potranno mai avere, semplicemente perché non possono riavvolgere il nastro della loro crescita e riscrivere la storia. Il primo e più importante vantaggio è proprio quello di essere un network di poche agenzie, venditafast non è nato con l’idea di diventare un network con centinaia di affiliati e mai lo sarà. Perché questo è un punto di forza? Perché i grandi franchising sono nati tendenzialmente negli anni ‘80/’90 (anche se alcuni sono arrivati in italia solo da pochi anni). Proprio per il periodo storico in cui si sono formati si portano dietro gli stessi modelli operativi e lo stesso marketing tipici dell’epoca della loro nascita, cambiare oggi aspetti così importanti in tutte le 1000/2000 agenzie è un compito quasi impossibile. La politica di affiliazione di massa inoltre ha portato ad un quasi azzeramento degli standard di servizio, che è proprio quello che dovrebbe essere uno dei punti di forza del sistema “franchising”. Pensaci un attimo, potresti entrare in qualsiasi negozio Tiffany del mondo e sono certa riceveresti il medesimo livello di servizio…secondo te si potrebbe dire lo stesso delle agenzie immobiliari? Quali conseguenze ha questo approccio nel lungo periodo?1) Abbassa la percezione di qualità che i clienti hanno di quel brand. Se un collega a centinaia di chilometri di distanza non lavora bene, la sua reputazione negativa influirà anche sulla tua agenzia a causa del brand che porti sulla tua insegna.2) Non è possibile per il franchisor fare azioni di marketing realmente impattanti. Se, come sappiamo, ogni filiale lavora con un suo standard come potrà il franchisor dire ad esempio “le nostre agenzie faranno vedere la tua casa solo a clienti che hanno già la delibera di mutuo”? Impossibile. Perché questo secondo punto è così importante? Perché rispetto agli anni ’80 la quantità di pubblicità a cui tutti noi siamo sottoposti ogni giorno è aumentata esponenzialmente, con l’aumentare della concorrenza e della confusione nella mente dei potenziali clienti l’unica strada percorribile per diventare leader di mercato nel 2019 è esprimere un messaggio di marketing chiaro, semplice e altamente differenziante che il cliente percepisca come nuovo e quindi ricordi.
In cosa sei diverso e perché dovrei sceglierti
21 febbraio 2019 Questo è tutto ciò che dovrebbe fare un sito, e invece… Invece è tutto quello che tendenzialmente NON fa un sito di una agenzia immobiliare. Nella maggior parte dei casi il sito di una agenzia è formato da 3 parti: 1) Una vetrina con gli immobili “da spingere” in pole position della home page 2) La sezione “chi siamo”3) Per i più virtuosi una sezione “blog”   Andiamo per ordine… Se la prima parte della home è dedicata agli immobili in vendita significa che ti stai rivolgendo principalmente agli acquirenti…ma c’è un problema! Un proprietario che desidera vendere il suo immobile e visita il tuo sito difficilmente potrà comprendere come mai dovrebbe rivolgersi a te e non ad un tuo competitor, sei d’accordo? Per lui potresti essere uno come tanti e dunque su cosa ricadrà molto spesso la sua scelta? Sul prezzo! Ovvero la tua provvigione. Se sei un agente immobiliare come me da un pò di anni sai benissimo che la parte più complessa del nostro lavoro è cercare potenziali venditori realmente motivati, perciò ha senso che la prima parte della home del sito sia funzionale a questo scopo non credi? E questo mi collega direttamente al chi siamo….parola più parola meno iniziano quasi tutti così: “l’agenzia pinco pallo è presente sul territorio da oltre 20 anni, questo garantisce la massima professionalità e conoscenza del territorio, siamo specializzati nella vendita di qualsiasi cosa vogliate vendere nel nostro Comune, vi offriamo valutazioni gratuite e vi seguiamo con competenza fino al rogito”. Ho indovinato? Il mio socio Andrea qualche tempo fa mi ha spiegato questo concetto che applico ogni volta che scrivo un testo di promozione di Venditafast: c’è qualcuno che dice il contrario di quello che stai dicendo tu? C’è qualcuno che si propone come l’agenzia meno professionale della zona? Che dice di seguire i clienti solo fino al compromesso? Nessuno vero? Se nessuno afferma il contrario di quello che stai dicendo significa che quell'elemento NON è un elemento che ti differenzia rispetto alla concorrenza. Senza contare poi che per un cliente è estremamente difficile comprendere quale agenzia sia la più professionale, è un concetto soggettivo e di difficile valutazione per chi non è del settore. Lo so, ti fa rabbia, ma tant’è. Ultimo ma non ultimo: il blog. Il blog dovrebbe contenere la sintesi di tutto ciò che ho scritto fin ora, dovrebbe essere aggiornato frequentemente e non con articoli riportati da altri siti (se non citando le fonti nel caso ad esempio di aggiornamenti sull’andamento dei prezzi o numero di vendite). Ogni articolo dovrebbe fornire informazioni utili per i tuoi clienti, consigliarli nelle varie fasi della compravendita e perché no raccontare le problematiche che hai incontrato nelle varie compravendite e come le hai risolte in maniera tale che il tuo potenziale cliente possa pensare “wow! Questa agenzia è proprio quella che fa al caso mio, ha risolto ad un cliente un problema simile a quello che ho io”. Anche noi qualche anno fa eravamo un'agenzia come tante, con un bel po' di lavoro sì, ma ogni giorno era una guerra. Telefonate a freddo, campanelli, annunci e chi più ne ha più ne metta. Ah! Ovviamente 10 -12 ore al giorno di lavoro senza avere mai un briciolo di riconoscimento e tempo per noi. Da quando siamo diventati Venditafast la situazione è nettamente cambiata perché abbiamo finalmente una vera identità. Un'identità diversa dai nostri competitor. Inutile dirti che il fatturato continua a crescere e noi non dobbiamo più impazzire a cercare venditori o acquirenti. E tu? In cosa sei diverso dai tuoi competitor? E soprattutto......i tuoi potenziali clienti lo sanno?
“cerchiamo appartamenti per la nostra selezionata clientela”
13 febbraio 2019 tutti i motivi per cui dovresti cambiare promozione Quante volte i residenti della tua città si sono trovati nella posta un volantino con questa frase? Ti do un indizio: troppe! Se provi a fare un sondaggio scommetto almeno una volta al mese. Forse qualche anno fa funzionava anche, quando non era così frequente e quando la mente dei clienti non era così tartassata da messaggi promozionali. Oggi i problemi con questo tipo di strategia sono essenzialmente due:1) ormai l’hanno capito anche i sassi che 9 volte su 10 non è vero e vuoi semplicemente cercare una nuova casa da vendere2) ti stai rivolgendo in maniera troppo diretta a clienti che nemmeno ti conoscono e che quindi non si fidano di te   Mi concentrerei su questo secondo punto in particolare perché è essenzialmente questo il motivo per cui i clienti non comprano da te (ovvero non ti firmano un incarico): non ti conoscono, non si fidano di te e non sanno perché dovrebbero scegliere proprio te rispetto ai tuoi competitor. La domanda successiva viene da sè…come posso fare a farmi conoscere e scegliere da chi vuole vendere casa? L’approccio che dovresti utilizzare con persone che non ti conoscono, ed è il caso ad esempio di un volantino, dovrebbe essere molto più indiretto. Puoi esporre nel modo migliore possibile i tuoi servizi ma il più delle volte saranno messaggi che il tuo potenziale cliente ha già sentito, non cattureranno la sua attenzione e men che meno lo aiuteranno a capire perché dovrebbe sceglierti. Un approccio molto più funzionale è invece la tecnica PROBLEMA/SOLUZIONE, ti faccio un esempio: “Prequalificheremo i potenziali acquirenti” VS “sappiamo che il tuo tempo libero è prezioso e non vogliamo che tu lo sprechi con visite inutili, per questo sottoporremo ogni acquirente ad una rigida selezione prima di fissare un appuntamento a casa tua”. Essenzialmente stai dicendo la stessa cosa, la differenza sostanziale è che nel primo caso stai parlando del tuo servizio mentre nel secondo caso stai parlando del beneficio che otterrà il cliente usufruendo del tuo servizio. Forse è una piccola differenza ai tuoi occhi, ma è un’enorme differenza agli occhi dei tuoi potenziali clienti. Un altro metodo è l’approccio STORIA, ovvero raccontare una situazione che ti è capitata in precedenza nella quale il tuo potenziale cliente possa riconoscersi e pensare “wow! Questa agenzia ha risolto un problema che è proprio lo stesso che ho io, sono proprio loro quelli che mi possono aiutare!”. Che se poi ci pensi bene le problematiche che affrontano i clienti sono quasi sempre le stesse…giusto? E allora raccontale! Spiega il problema e come lo hai affrontato e risolto e come si sentono oggi quei clienti a cui hai risolto il problema. Lo so cosa starai pensando: “ma fare queste cose mi impiegherà molto più tempo rispetto alla solita frase che mettevo su ogni volantino”. Si, è vero…ma ti garantisco che i risultati saranno nettamente differenti!
Gestione del tempo
14 dicembre 2018 Scopri perché non ci sei mai riuscito È un tema che va molto di moda recentemente. Spesso chi vende o compra casa non ha la percezione di tutto il lavoro che l’agente immobiliare deve svolgere ma se stai leggendo questo blog e sei un agente immobiliare lo sai bene vero? Noi stessi abbiamo frequentato decine di corsi su questo tema. Abbiamo diviso l’agenda “a blocchi”, fatto una lista di cose da fare organizzandola in ordine di priorità, lasciato il cellulare alla segretaria per non farci distrarre, individuato le attività realmente produttive e delegato le altre. Eppure nonostante tutto questo ci accorgevamo che spesso i nostri piani andavano in fumo. Perché accadeva? Perché nessuno ci ha mai spiegato che c’è un aspetto che viene prima della gestione del nostro tempo, ovvero la gestione del tempo delle altre figure professionali con cui dobbiamo necessariamente avere a che fare nel corso della compravendita. Sappiamo benissimo che in una compravendita nel 90% dei casi dobbiamo avere a che fare con: geometra, banca/promotore finanziario e notaio. Queste figure sanno come lavori? Hai mai investito del tempo per definire una linea comune di lavoro?   Si relazionano in maniera efficace direttamente con il cliente o ti tempestano di telefonate per fare da tramite? Puoi essere il guru della gestione del tempo ma la realtà è che se non costruisci un team altrettanto performante attorno a te avrai sempre problemi nel gestire efficacemente le tue giornate.
NO agli agenti immobiliari abusivi!
14 novembre 2018 Lo so, forse non ci avevi mai pensato ed hai sempre dato per scontato che chi si propone a te per venderti casa sia un agente immobiliare regolarmente abilitato alla professione, ma purtroppo in Italia non è esattamente così! CHI SONO GLI AGENTI IMMOBILIARI ABUSIVI? Gli agenti immobiliari abusivi sono tutti coloro che svolgono la professione di agente immobiliare senza essere abilitati a farlo, non essendo iscritti negli appositi registri della Camera di Commercio di appartenenza. COME SI FA A RICONOSCERLI? Basta controllare che il modulo che viene sottoposto al cliente per l’incarico di vendita o la proposta d’acquisto sia firmato dall’agente che effettivamente tratta l’affare, e non dal legale rappresentante della società! Dunque non firmare mai moduli in bianco e pretendi che l’agente che ti ha seguito nelle visite e negli appuntamenti tratti in prima persona anche tutti gli aspetti burocratici e legali connessi alla mediazione. Se non sarà così significa che ti sei imbattuto in un agente immobiliare abusivo e hai il diritto di non pagarlo, poiché tale soggetto non è autorizzato a svolgere l’attività che esercita. COSA CAMBIA CON LA NUOVA LEGGE? Il 15 Febbraio è entrata in vigore la Legge numero 3 dell’11 gennaio 2018 che ha inasprito le sanzioni a tutela dei consumatori per chi svolge abusivamente la mediazione immobiliare. Il tema è particolarmente rilevante per il settore immobiliare, vista l’ampia diffusione del fenomeno dell’abusivismo. Secondo le stime infatti, il totale delle provvigioni percepite indebitamente dagli agenti “irregolari”, ogni anno, sarebbe pari a 750 milioni di euro. Prima della modifica la legge prevedeva che l’abusivo dovesse subire 3 sanzioni amministrative prima di arrivare alla denuncia penale, il nuovo testo fa scattare il regime penale già dopo essere incorsi in una sola sanzione amministrativa. Nello specifico chiunque eserciti una professione senza esserne abilitato è punito con la reclusione da 6 mesi a 3 anni (fino ad oggi oggi era al massimo di 6 mesi) e con la multa da 10.000 a 50.000 euro (fino ad oggi era da 103 a 516 euro). Oltre alla restituzione delle provvigioni indebitamente percepite è prevista inoltre la confisca delle “cose” – nel caso specifico, tra l’altro, degli immobili dove si svolge l’attività abusiva – “che servirono o furono destinate a commettere il reato”.
Agenti immobiliari abusivi
14 novembre 2018 Lo so, forse non ci avevi mai pensato ed hai sempre dato per scontato che chi si propone a te per venderti casa sia un agente immobiliare regolarmente abilitato alla professione, ma purtroppo in Italia non è esattamente così! Potrebbe essere accaduto anche a te se già stai cercando o vendendo casa da alcuni mesi di avere a che fare senza saperlo con personaggi che si spacciano per agenti immobiliari ma non hanno titolo per esercitare la professione e non sono garantiti per la loro responsabilità civile nel caso in cui ti arrechino un danno, svolgendo questo lavoro in modo illegale. QUALI RISCHI? Incappando quindi in un agente immobiliare abusivo il più grande rischio che corri è proprio quello di non essere tutelato nel caso in cui si verifichino delle situazioni che per negligenza o errori professionali dello pseudo-agente ti portino a perdere dei soldi senza essere garantito nella compravendita dalla polizza a copertura di potenziali danni che ha ogni agente immobiliare regolare! CHI SONO GLI AGENTI IMMOBILIARI ABUSIVI? Gli agenti immobiliari abusivi sono tutti coloro che svolgono la professione di agente immobiliare senza essere abilitati a farlo, non essendo iscritti negli appositi registri della Camera di Commercio di appartenenza. COME SI FA A RICONOSCERLI? Basta controllare che il modulo che viene sottoposto al cliente per l’incarico di vendita o la proposta d’acquisto sia firmato dall’agente che effettivamente tratta l’affare, e non dal legale rappresentante della società! Dunque non firmare mai moduli in bianco e pretendi che l’agente che ti ha seguito nelle visite e negli appuntamenti tratti in prima persona anche tutti gli aspetti burocratici e legali connessi alla mediazione. Se non sarà così significa che ti sei imbattuto in un agente immobiliare abusivo e hai il diritto di non pagarlo, poiché tale soggetto non è autorizzato a svolgere l’attività che esercita. RIEPILOGO solo un agente immobiliare regolarmente abilitato alla professione può: far sottoscrivere un incarico di vendita o di affitto far sottoscrivere una proposta d’acquisto o di affitto seguire la trattativa per una vendita o per un affitto avere il diritto a una provvigione COSA FARE SE HAI DI FRONTE UN AGENTE ABUSIVO Abbandona subito qualsiasi attività che stai facendo o che ti propone di fare e vai alla ricerca di un agente immobiliare regolarmente abilitato alla professione. Per tuo dovere di cittadino che vuole essere tutelato, segnalalo alla camera di commercio della tua città, come segnaleresti e non ti affideresti sicuramente più al tuo medico o al tuo dentista se scoprissi che non sono laureati! Nel caso in cui avessi già concluso una trattativa con un agente immobiliare abusivo fai valere il tuo diritto a non riconoscere la mediazione per la trattativa conclusa in quanto, come già detto sopra, solo chi svolge in modo regolare la professione di agente immobiliare ha diritto alla provvigione per l’affare concluso.