Scopri la rivoluzione Venditafast nel mercato immobiliare
Scopri come
Chi vende velocemente conquista più clienti
Scopri come
Diventa subito una nuova Agenzia Venditafast
Scopri come
Diventa anche tu un affiliato Venditafast Scopri cosa pensano gli altri affiliati
Vuoi diventare uno di loro?
Segui il metodo VENDITAFAST
su Facebook
News
25 gennaio 2022 Cosa fare quando non si trova l’atto di acquisto della nostra casa da vendere Scopri come risolvere il problema del documento smarrito! Se il tuo obiettivo è vendere casa tua, sarà necessario possedere l’atto definitivo di compravendita, che dovrà poi essere presentato davanti al notaio per la compravendita. Si tratta di un documento indispensabile se si vuole incassare il nostro assegno a saldo. Il notaio chiederà l’atto di provenienza per effettuare tutti i controlli necessarisull’immobile. Su questo è doveroso fare una precisazione: da notare che non stiamo parlando dell’atto di successione in caso di eredità, ma del vero e proprio atto di compravendita relativo all’abitazione. Se, non trovando l’atto, quello che potrebbe saltarti in mente è l’idea di lasciare le cose così come stanno, tanto poi ci penserà il notaio, attenzione, perché non è così! Ecco perché questo ragionamento è sbagliato: il notaio avvierà quasi sicuramente il controllo pochi giorni prima del rogito, quindi dopo che avrai già firmato un preliminare di vendita e incassato la caparra. Se dopo tale azione si riscontrassero problematiche o vincoli, che dovevano essere sistemati a tempo debito, si risulterà inadempienti nei confronti dell’acquirente e questo porterà la vendita a saltare, e magari tu dovrai restituire il doppio della caparra, il che può comportare il fatto che non potrai pagare la nuova abitazione per la quale magari avevi già versato una caparra!! Ecco quindi spiegato perché è indispensabile recuperare l’atto prima di iniziare la vendita: si tratta di un’azione fondamentale che gli agenti VenditaFast fanno preventivamente per tutti i loro clienti, per restare tutti assolutamente tranquilli!   Come procedere per risolvere lo smarrimento dell’atto di acquisto Quando si vende casa vanno fatte determinate dichiarazioni, quindi testimoniare il fatto che la casa sia a posto, l’agibilità, l’anno di costruzione, eccetera. L’atto di provenienza contiene la maggioranza di queste informazioni. Si va quindi a ricercare l’ultimo atto di compravendita della casa. Facciamo un esempio pratico: il caso in cui non abbiamo acquistato casa, ma l’abbiamo ereditata dal nonno, il quale a sua volta l’aveva ereditata dal proprio padre. Si va quindi a cercare l'atto con cui il nostro bisnonno aveva acquistato l'immobile, perché é proprio lì che sono riportati i dati fondamentali del terreno. Altro esempio semplicissimo: può essere che sul terreno ci sia inserito un vincolo particolare o una particolare destinazione d'uso, che non si riporta tipicamente nelle donazioni degli immobili, nelle successioni, e talvolta anche in altri atti, tipo le divisioni immobiliari.  Il rischio in questo caso potrebbe essere che andremmo a vendere l’immobile ignorando un aspetto fondamentale, dichiarando quindi che è tutto a posto, quando in realtà non lo è. Per scoprire quindi questi particolari vincoli o clausole è indispensabile l'atto di compravendita, che rende chiare all'acquirente l’uniformità, in modo che questo un giorno non ci possa far causa perché gli abbiamo inconsapevolmente nascosto dei dati importanti.  Come evitare ogni rischio in merito all’atto di acquisto non trovato Se ti affidi a dei professionisti dell’immobiliare,il problema non sussiste. Se invece pensi di risolverlo da solo potrai farlo, ma sicuramente come prima cosa dovrai scartabellare ovunque per rintracciare questo documento. Qualora tu non lo trovassi dovresti rivolgerti al notaio che si occupò dell’atto. Quest’ultimo però potrebbe essere venuto a mancare. Dovrai quindi fare qualcos’altro. Gli atti sono conservati nell’archivio notarile, a cui puoi accedere pagando qualche decina di euro. All'archivio notarile andranno forniti dati precisi, che possono essere utili all’incaricato per ricercare l’atto. Forniremo ad esempio il nome del notaio, l’anno in cui è stato fatto l’atto e ovviamente i dati della parte acquirente.  In qualche giorno e pagando qualche decina di euro ci verrà fornito l’atto che ricerchiamo. Se pensi di poter riuscire autonomamente a rintracciare l’atto di proprietà del tuo immobile siamo felici per te, ma se pensi di non riuscirci, noi di VenditaFast siamo a tua disposizione. Richiedi una consulenza gratuita scrivendoci ai recapiti sottostanti: potrai anche vendere autonomamente, ma almeno lo farai in modo informato e consapevole, evitando problemi di qualsiasi tipo!   Riccione, corso Fratelli Cervi 52 0541.313700 riccione@venditafast.it   Cattolica, via Risorgimento 24 0541.080148 info@venditafast.it   Cattolica, via Fiume 19A 0541.833323 marina@venditafast.it
31 gennaio 2021 Scopri subito i 5 segreti del metodo Venditafast® e vendi anche tu in meno di 67 giorni Ti sveliamo i 5 segreti del metodo protocollato Venditafast® che ci permette di vendere la tua casa in meno di 67 giorni e con sole 4 visite!   1) Il nostro esclusivo CasaReport™, un documento unico che raccoglie: tutte le informazioni relative alla tua casa, le planimetrie catastali, le planimetrie arredate in 2d, un preventivo di tutti i costi accessori all’acquisto (dalle tasse al notaio ad esempio) e un fac simile del modulo per presentarti una proposta d’acquisto. Sei d’accordo con me nessuno prende la decisione di acquistare un bene economicamente importante senza avere tutte le informazioni necessarie? Proprio per questo forniamo tutte queste informazioni fin dalla prima telefonata con il potenziale acquirente, in questo modo quando il potenziale acquirente varca la porta di casa tua ha già tutti gli elementi per poter decidere velocemente.   2) Herny Ford è stato il primo ad introdurre la “catena di montaggio” e questo ha fatto aumentare in modo esponenziale la produttività delle sue fabbriche. Venditafast è la prima agenzia ad applicare la stessa logica nel settore immobiliare. Gli agenti immobiliari tradizionali si occupano di tutto: cercare nuove case da vendere, raccogliere i documenti, dedicarsi alla pubblicità, ricevere le chiamate dei potenziali acquirenti e tanto altro. Il risultato? Tante cose da fare e scarsi risultati. I consulenti Venditafast si dedicano invece soltanto ad una specifica fase della vendita, la fase successiva è compito di un altro collaboratore. Per questo motivo ogni azione viene svolta al meglio e siamo iper-performanti!   3) Crediamo che un cliente soddisfatto sia la nostra miglior pubblicità, per questo motivo abbiamo deciso di fornire un servizio di qualità eccellente e c’è solo un modo per farlo: occuparci ogni mese soltanto di 7 immobili contemporaneamente. In questo modo saremo sempre presenti per te e riusciremo a destinare molta più attenzione e molto più budget per promuovere la tua casa.   4) Nel corso di ogni compravendita collaboriamo con diversi professionisti (geometri, notai, consulenti del credito) e abbiamo scelto di lavorare solo con chi condivide la nostra filosofia di lavoro, solo con i migliori.   5) La nostra promessa è vendere velocemente gli immobili e anche gli acquirenti ne sono consapevoli. Sanno anche che gestiamo solo immobili in linea con il valore di mercato attuale e che quindi stanno acquistando al giusto prezzo, per questo motivo difficilmente riceviamo proposte con forti sconti sul prezzo. Un bene per tutti quindi! L’acquirente sa di aver acquistato al giusto prezzo e il venditore vende in meno di 67 giorni e senza sconti.   Se stai pensando di vendere o acquistare casa e vuoi essere certo di fare l’investimento migliore per te, non perdere tempo e contatta subito il consulente VenditaFast più vicino a te:   Riccione, corso Fratelli Cervi 52 0541.313700 riccione@venditafast.it   Cattolica, via Risorgimento 24 0541.080148 info@venditafast.it   Cattolica, via Fiume 19A 0541.833323 marina@venditafast.it
30 novembre 2020 Imparare a fare surf ti aiuterà a guadagnare soldi con la tua casa Scopri come in questo articolo Imparare a fare surf ti aiuterà a guadagnare soldi con la tua casa   Ti starai certamente chiedendo cosa lega il surf al mercato immobiliare, ti prometto che alla fine di questo articolo ti sarà tutto chiaro e avrai appreso delle informazioni vitali per ottenere il massimo dalla vendita o acquisto della tua casa.   Una delle abilità che deve sviluppare chi intende fare surf è comprendere quando l’onda sta arrivando per riuscire a cavalcarla e rimanerci sopra il più a lungo possibile, prima che l’onda torni a calare. Senza questa abilità si rischia di rimanere intrappolati sotto un bel po' d’acqua e ci si ritrova ad annaspare per risalire.   Con il mercato immobiliare è esattamente la stessa cosa, hai mai sentito dire che il mercato è “ciclico”? Il ciclo economico si struttura su un periodo medio di cinque anni, anche 6 o 7 anni se parliamo di mercato immobiliare, ed è composto da quattro fasi: 1) si inizia con la fase di espansione nella quale il PIL cresce rapidamente 2) si arriva al culmine massimo 3) per poi ripiegare nella fase di recessione, individuata in almeno due trimestri consecutivi 4) che conducono alla sua chiusura con il successivo minimo, il quale è seguito dalla riaccensione e ripresa   Sono certa che tu abbia già compreso l’importanza di aver ben chiaro in quale fase ci troviamo e quale ci aspetta…vero? Se riusciamo a capire dove ci troviamo, possiamo pianificare anche le nostre strategie operative cavalcandone l’onda, anziché doverla subire.   Ora presta attenzione, CIÒ CHE STAI PER LEGGERE È UN’ANALISI UNICA SUL TERRITORIO NAZIONALE che ha richiesto svariate ore di lavoro e analisi dei dati ufficiali e che viene chiamata il DNA IMMOBILIARE (fonte Valentino Valiera) Guarda la foto in alto: - La linea rossa è il DNA immobiliare ed il ciclo a 20 anni, che ci aiuta ad avere una visione a globale e comprenderne meglio l’andamento, è racchiuso tra le due rette verticali a pallini blu. - La linea nera è il reale andamento del mercato. - Le rette verticali a pallini fucsia delimitano i cicli economici che, come abbiamo detto, per il mercato immobiliare sono di 6 o 7 anni.   Cosa ci dice tutto ciò? Dal grafico del DNA si rileva che il ciclo economico immobiliare attualmente in corso, è iniziato a novembre 2016 ed ha conseguito il suo massimo a luglio 2020 e che ora ci troviamo nella fase di ribasso del mercato immobiliare, con un minimo intermedio previsto verso ottobre 2021; si evince inoltre che successivamente si avrà un piccolo rimbalzo che ci condurrà ad un massimo nel mese di aprile 2022 e relativa chiusura ribassista a gennaio 2023, con la fine del ciclo economico immobiliare.   L’analisi che ti ho appena esposto ha un’affidabilità dei risultati prospettati su questo ciclo pari all’ 85%. Dato che il modello DNA viene aggiornato quotidianamente, i succitati punti di inversione potrebbero cambiare in virtù del reale andamento del mercato, essendo uno strumento di monitoraggio di lavoro in progressione.   Se stai pensando di vendere o acquistare casa e vuoi essere certo di fare l’investimento migliore per te, non perdere tempo e contatta subito il consulente VenditaFast più vicino a te:   Riccione, corso Fratelli Cervi 52 0541.313700 riccione@venditafast.it    Cattolica, via Risorgimento 24 0541.080148 info@venditafast.it   Cattolica, via Fiume 19A 0541.833323 marina@venditafast.it